08/09/16

CADAVERIA / NECRODEATH "Mondoscuro"

Split, Black Tears of Death 
(2016)

Split delle grandi occasioni, questo “Mondoscuro”, in quanto vede l’incontro tra due delle più blasonate realtà estreme tricolori, i Cadaveria e i sempiterni Necrodeath. Ovvio il riferimento – sin dal titolo – a “Mondo Cane”, il side-project messo su da Peso, Penzin e S.B. a fine anni ‘80 che in quell’occasione riuniva gli storici thrashers liguri e gli altrettanto storici Schizo.
Le affinità però finiscono qui, perché questa release è un vero e proprio split e i sei pezzi presenti sono organizzati in modo rigoroso: prima i Cadaveria suonano i Necrodeath e viceversa, seguono due inediti con altrettante partecipazioni speciali (Flegias e Pier nei Cadaveria, la stessa Cadaveria e Dick Laurent nei Necrodeath), chiudono due cover suonate prima dagli uni, poi dagli altri. Ecco, parliamo di quella che a mio parere è la differenza abissale tra le due band: da un lato abbiamo un poco più che ordinario combo goth/extreme, dall’altro un ensemble che (come già detto) ha fatto la Storia di un certo sound estremo, e non solo in Italia. 

Se i Cadaveria si dimostrano comunque discreti esecutori e arrangiatori, conferendo una veste più moderna e pomposa al classico “Mater Tenebrarum” dei più blasonati cugini (grazie anche alla coda finale di orrifica memoria, memore della storica collaborazione tra Keith Emerson e Dario Argento – io però continuo a preferire la versione di “The Shining Pentagram”!) direi che dall’altro lato “Spell” viene addirittura migliorata dalla “cura Necrodeath” (novella cura Ludovico? E perché no…), con il quartetto che conferisce un inedito mordente alla track. Non fraintendetemi, sono anche io in grado di apprezzare i risvolti epici di “Dominion” dei Cadaveria, memori dei migliori Cradle Of Filth, ma la mia tazza di tè resta roba stradaiola come la cadenzata “Rise Above” dei Necrodeath, con il suo gusto vicino ai gloriosi Nuclear Assault.

Questo perché, al di là del valore intrinseco di ciascuno dei progetti, personalmente ritengo che l’unico punto di incontro tra essi sia la comune militanza di Flegias e Cadaveria negli Opera IX (e nell’omonima band di quest’ultima, per inciso) ma tant’è, il mondo è bello perché è vario e certe operazioni vanno oltre le affinità di genere per abbracciare percorsi artistici in comune, sicuramente superiori alle nostre valutazioni di merito. 
Dunque, abbiamo parlato delle cover “a vicenda”, dei pezzi originali che vedono la partecipazione dell’uno o dell’altro, cosa resta? Ah, le due cover propriamente dette! I Cadaveria si cimentano con il trittico “Christian Woman” dei Type 0 Negative e secondo me fanno il passo più lungo della gamba, in quanto l’attitudine un po’ darkettona un po’ cattivona qui sciorinata non fa altro che annacquare il tutto, sciogliendo completamente l’essenza di un pezzo che è emblema stesso degli anni in cui fu composto e rilasciato: Steele e soci non sono mai stati dark/gothic tout court, ma la loro attitudine è sempre stata il prodotto del marciume punk (in senso più che buono) da cui provenivano. D’altro canto, non ho capito affatto il rimaneggiamento di “Helter Skelter” da parte di Flegias e soci. Sarà che non ho più sedici anni, ma le cover brutalizzate non mi impressionano affatto, anzi fatico a coglierne il senso: i Beatles erano “estremi” e all’avanguardia di per sé, per i tempi, l’epoca dei Sepultura che coverizzavano i Motorhead riuscendo anche a sembrare interessanti è passata da tempo. 

Tirando le somme, “Mondoscuro” è un disco che raggiunge sì la sufficienza ma non la supera per principio, e resta comunque una release rivolta solo e soltanto agli aficionados delle due band in questione. Se non lo siete – e siete comunque desiderosi di avvicinarvi ad esse – servitevi pure con uno dei tanti altri capitoli delle loro discografie. Meglio così, credetemi.

Recensione a cura di: schwarzfranz
VOTO: 60/100

Tracklist:

1. Cadaveria - Mater Tenebrarum (Necrodeath cover) 05:29
2. Necrodeath - Spell (Cadaveria cover) 05:14
3. Cadaveria - Dominion of Pain (feat. Flegias) 05:59
4. Necrodeath - Rise Above (feat. Cadaveria) 04:44
5. Cadaveria - Christian Woman (Type O Negative cover) 08:39
6. Necrodeath - Helter Skelter (The Beatles cover) 02:30
DURATA TOTALE: 32:35

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...