15/11/13

Gama Bomb "Citizen Brain"

Full-length, Earache Records
(2008)


Tamarri e trucidi all’inverosimile, ma anche demenziali e spassosi,  impossibile non gradire la proposta di questi thrashers nord irlandesi, i Gama Bomb, che ci regalano con il loro secondo album  composto da quindici canzoni velocissime e tirate  una buona prova di thrash metal old school.
Non aspettatevi dunque un sound innovativo, anzi gli schemi utilizzati sono praticamente sempre gli stessi, ma sfruttati con perizia e cognizione di causa. Un po’ come le lasagne della nonna: sempre le stesse, ma talmente buone che ci risulterà impossibile dire di no.
Nello specifico  del platter ci troviamo di fronte ad un thrash metal  dai forti connotati  hardcore, le velocità, come accennato precedentemente sono praticamente up- tempo,  in cui si distingue un drumming  vario al punto giusto, mai ripetitivo. Il basso ovviamente segue pedestremente le chitarre, non che ci siano problemi, anzi tutt’altro, ma preferirei che ci fosse maggiore spazio per le quattro corde!
I protagonisti indiscussi  sono dunque le chitarre, affilate come rasoi, seminano riff di chitarra serrati e a getto continuo, non lasciando prigionieri come in Senteced to Thrash ( notare la fantasia delle liriche…)  o  nella tiratissima Global Warming, dal solo di chitarra, oserei dire, quasi virtuosisitico. 
Il cantato è frenetico,  caratterizzato da acuti striduli e cori beceri, ma divertenti . La voce principale inoltre abbastanza varia e non rischia di annoiare come band molto più inflazionate del metal moderno, o se preferite per rimanere in tema,  di molte band retro-thrash.
I temi trattati sono sempre quelli che stanno a cuore ai thrashers più tradizionalisti,  come la cazzona Thrashoholic , nell’autocelebrativa Bullet Belt oppure per gli amanti dell’horror di serie B la scheggia impazzita di Zombi Brew.
In conclusione,  il disco è buono, lo consiglio vivamente agli amanti del thrash più ignorante ed intrasigente, perché ci troviamo di fronte ad una delle migliori band del thrash revival, insieme a Violator, Vektor , Municipal Waste e Bonded By Blood.
 
Recensore: Stefano Paparesta
Voto: 70/100
 
Tracklist:
01. Zombie Blood Nightmare
02. Evil Voices
03. Final Fight
04. Time Crime
05. Global Warning
06. OCP   
07. Hammer Slammer
08. Sentenced to Thrash  
09. Zombi Brew  
10. Hell Trucker
11. Return of the Technodrome  
12. Thrashoholic   
13. In the Court of General Zod 
14. Space Invaders 
15. Bullet Belt 
 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...