19/01/11

Shadow Man "Dark Tales"


Full-length, Self-released, 2010
Genere: Doom/Gothic Metal

Gli Shadow Man sono un solo project teutonico, Marvel è il polistrumentista, lo "Shadow Man" che muove le fila di questa realtà dedita a un doom di stampo classico fortemente influenzato dalla teatralità gotica e da una vena progressiva che si palesa di tanto in tanto.
L'artista ci tiene a precisare che "Dark Tales" non è solo un autoprodotto (era già uscita anticipatamente una versione ridotta, conteneva infatti solo sette tracce), ma che suona "vero" in quanto è stato registrato come live, non vi sono sovrastrutture. Tutto ciò che ascolterete e stato eseguito e registrato sul momento; l'imperfezione è dote, non difetto a suo dire, e ascoltato il platter non posso che concordare.

E' un prodotto genuino influenzato da gente come i Candlemass e i Solitude Aeturnus, con pezzi come "I'Am Not", "The Human Factor" "Cold Silence" e "Black Swan Dying" (strumentale) li sentirete scorrere nelle note, la voce non è né precisa né possente, messa al cospetto di quelle del Messiah e Lowe, ma riesce però a evocare le giuste emozioni e imporsi con linee efficaci e anche in questo caso non è difficile notare una similarità non occasionale nell'impostazione loro affibbiata. L'aria solenne di una "Bitter Sweet" arricchita dall'orpello organistico, l'andatura accelerata di canzoni come "Anachronisma" e "Human Factor", "Fear" e "Still Silent" carezzevoli, intime e melancoliche, l'improvvisa progressione fornita da "Life In The Shadows" e una grigia "Eternal Winter", fanno di "Dark Tales" un disco piacevole e molto intrigante sia per atmosfere, sia per la bontà e genuinità delle composizioni.

E' ovvio che avendo anticipatamente enunciato che lo stesso autore della musica ammette l'imperfezione della sua musica e la natura cruda/reale della produzione, chi si attendesse roba sin troppo pulita e cristallina non troverà riscontro, posso però tranquillamente affermare che la strumentazione è intellegibile in toto, non ci sono ostacoli insormontabili che si frappongono fra l'orecchio e le note emesse.
Per quanto non impeccabile, il lavoro di Marvel merita d'esser seguito, gli Shadow Man sono in piena evoluzione e già pronti a elaborare un secondo album, per chi fosse interessato questo è il link myspace: http://www.myspace.com/shadowmansmusic, e questo quello che rimanda al bandcamp della formazione http://shadowman.bandcamp.com/album/dark-tales.
Date un ascolto approfondito e magari riuscirete a entrare in contatto con lo spirito di quest'artista, sa il fatto suo.

Recensione a cura di: Tomb
Voto: 73/100
 
Tracklist:
1. At The Gates Of Trigania
2. Anachronisma
3. I Am Not
4. Cold Silence
5. Bitter Sweet
6. Fear
7. The Human Factor
8. Black Swan Dying
9. Still Silent
10.Life In The Shadows
11.The Inner Path
12.Eternal Winter
13.Zar'Rah

Total playing time: 1:18:54

www.myspace.com/shadowmansmusic

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...